BTCSentinel.com
di
12/04/2024, 14:05:00

Anche quest'anno ci avviciniamo al momento della dichiarazione dei redditi, quindi parliamo di come funziona la tassazione criptovalute 2024 e fiscalità.

I possessori di Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) o qualunque altra criptovaluta su cui siano stati fatti investimenti, sono chiamati a conformarsi alle nuove normative per la dichiarazione dei redditi e al versamento delle tasse crypto attraverso il modello F24. Questo articolo offre una panoramica su come gestire queste responsabilità e in coda un link utile.

Come funziona la tassazione criptovalute per il 2024?

A partire dal 1° gennaio 2023, è stata introdotta una imposta sostitutiva sul valore delle cripto-attività detenute. Questa tassa si applica in assenza dell’imposta di bollo, normalmente gestita da un intermediario, e tocca tutti i residenti italiani, indipendentemente dalla necessità di compilare il modulo RW per il monitoraggio fiscale italiano.

La misura dell'imposta da pagare è fissata allo 0,2% del valore annuo delle cripto-attività, con un tetto massimo di imposta dovuta di 14.000 euro per soggetti non fisici.

Il versamento deve essere effettuato utilizzando i codici tributo specifici (1727 per il saldo, 1728 e 1729 per le rate di acconto) tramite il modello F24, con scadenze fisse al 1° luglio (per il saldo dell'anno precedente) e al 2 dicembre (per l'acconto).

Quando si applica l’imposta sostitutiva?

Il versamento dell’imposta sostitutiva è necessario in due situazioni in cui l’imposta di bollo non è applicata dall’intermediario:

  • detenzione di criptovalute presso intermediari non residenti;
  • detenzione di criptovalute su supporti fisici.

Come dichiarare criptovalute in F24?

Per compilare correttamente il modello F24 per le criptovalute, il contribuente deve inserire il valore delle cripto-attività al 31 dicembre dell'anno fiscale precedente. Questo valore dovrebbe essere rilevato dalla piattaforma di trading dove le cripto-attività sono state acquistate. Se non fosse possibile, si dovrebbe ricorrere a piattaforme alternative o al costo di acquisto originale.

Per esempio: se un soggetto detiene cripto-attività valutate 10.000 euro al 31 dicembre, l'imposta dovuta sarà di 20 euro. Questo importo va inserito nel modello F24 nel campo relativo al codice tributo 1727 per il saldo.

Approfondisci su IPSOA, il sito d'informaziona professionale quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d'impresa e finanziamenti.

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

Top & Flop

segnali crypto

I migliori guadagni e le peggiori perdite dell'ultima ora

2,90%
LPT
2,48%
1,91%
1,29%
1,27%
ANC
-2,46%
REP
-2,29%
-2,17%
AVT
-1,85%
TIA
-1,40%

Leggi anche

Tassazione criptovalute 2023: 7 domande e risposte sul fisco

Tassazione criptovalute 2023: 7 domande e risposte sul fisco

Le tasse su criptovalute nella nuova Legge di Bilancio 2023: domande e risposte sulla tassazione criptovalute introdotte dalla nuova Legge di Bilancio.

leggi

Tassazione criptovalute 2022 in Italia: la normativa

Tassazione criptovalute 2022 in Italia: la normativa

Tassazione criptovalute in Italia: le norme del 2022. Come vanno indicate le criptovalute in dichiarazione dei redditi. La risposta del commercialista.

leggi