BTCSentinel.com
di
16/08/2023, 15:46:00

Se vi siete avvicinati al mondo del trading, avrete certamente sentito parlare di "market maker": sapere cos'è un market maker e qual è il suo scopo? In questo articolo approfondiamo questo aspetto del mondo del trading di criptovalute, spiegando anche cos'è un "dealer" e qual è la differenza tra market maker e dealer.

Cos'è un market maker? Cosa si intende per market maker?

Un market maker nel mondo del trading di criptovalute (e in generale nel trading finanziario) è un soggetto o un'entità, spesso una società o una piattaforma di trading, che fornisce liquidità ai mercati comprando e vendendo asset finanziari, come le criptovalute, a prezzi stabiliti. Il loro ruolo principale è quello di facilitare gli scambi e mantenere un mercato attivo e liquido.

I market maker si impegnano ad inserire costantemente ordini di acquisto e vendita su un determinato mercato o coppia di trading. Questi ordini vengono solitamente posizionati a prezzi leggermente migliori rispetto al prezzo di mercato attuale. In altre parole, il market maker offre un "spread" tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita, guadagnando la differenza tra questi due prezzi come profitto.

La presenza di market maker è essenziale per un mercato sano e liquido, in quanto riducono l'ampiezza degli spread e aiutano a ridurre la volatilità eccessiva. Gli investitori possono quindi eseguire transazioni in modo più efficiente e con costi di transazione ridotti.

Alcune piattaforme di trading di criptovalute offrono incentivi finanziari o sconti alle commissioni di trading ai market maker al fine di incoraggiare la loro partecipazione attiva al mercato.

È importante notare che i market maker possono avere un'influenza significativa sui prezzi degli asset, poiché la loro attività di trading può influenzare la domanda e l'offerta nell'ambito di un mercato specifico. Tuttavia, la presenza dei market maker è generalmente considerata positiva per la liquidità e la stabilità dei mercati finanziari, inclusi quelli delle criptovalute.

Che cosa è un dealer?

Un dealer è un intermediario finanziario che investe risorse proprie per creare un portafoglio di titoli. Agisce come collegamento tra investitori e banche, acquistando titoli a un prezzo detto "prezzo bid" e rivendendoli a un prezzo più elevato chiamato "prezzo ask".

Il dealer determina il prezzo dei titoli e guadagna dalla differenza tra questi prezzi, fungendo spesso da speculatore che sfrutta titoli sottovalutati acquistandoli e rivendendoli in crescita. Questo operatore ha una conoscenza informativa approfondita su strumenti finanziari e può prendere in prestito risorse finanziarie da banche o privati per supportare le sue attività, con l'obiettivo di coprire i ricavi e i costi del prestito.

Qual è la differenza tra dealer e market maker?

La differenza tra dealer e market maker risiede principalmente nel modo in cui forniscono liquidità al mercato finanziario. Un dealer agisce come intermediario che negozia con la clientela solo quando questa lo richiede, fornendo liquidità al mercato attraverso l'acquisto e la vendita di titoli a prezzi bid e ask. Come detto in precedenza, i dealer guadagnano attraverso la differenza tra questi prezzi, nota come bid-ask spread. Diversamente, i market maker si impegnano a fornire liquidità in modo continuativo su specifici titoli, quotando prezzi di acquisto (bid) e di vendita (ask) e agendo come controparte in ogni transazione. In tal modo, i market maker offrono liquidità costante al mercato e possono entrare ed uscire dalle posizioni frequentemente durante il giorno.

Scopri la Order Book Heat Map di BTCSentinel

L'Order Book Heatmap di BTCSentinel è uno strumento unico fondamentale nel trading di Bitcoin e Ethereum: aiuta a capire come il prezzo di una criptovaluta può cambiare in base alle offerte di acquisto e vendita presenti sul mercato.

Questo strumento analizza il flusso degli ordini, mostrando le offerte di acquisto (BID) e vendita (ASK) su più exchange contemporaneamente. Sul nostro grafico, le zone più scure o chiare rappresentano la quantità di criptovaluta disponibile a un certo prezzo e in un certo periodo. Questo rivela i livelli di supporto e resistenza che influenzano il prezzo. Studiando le zone più scure, è possibile individuare dove si concentrano le offerte più significative, aiutando i trader a prendere decisioni più informate.

Ecco i due link:

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

Top & Flop

segnali crypto

I migliori guadagni e le peggiori perdite dell'ultima ora

ANC
3,24%
KNC
3,11%
2,91%
ASM
2,18%
STX
1,92%
-2,93%
-1,48%
-1,40%
-1,15%
-1,06%

Leggi anche

Buongiorno Crypto mercoledì 24 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto martedì 23 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto lunedì 22 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto domenica 21 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto sabato 20 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto venerdì 19 luglio 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore