BTCSentinel.com
di
05/09/2023, 10:34:00

Care Sentinelle,
si parla tanto di criptovalute e di come guadagnare con le crypto…ma manca qualcosa.
Di cosa sto parlando? Beh, mi riferisco al perché sono state usate. Più che altro mi chiedo sempre una cosa: come si può guadagnare con le criptovalute se non avranno un futuro?
Tranquilli, non sto dicendo che le criptovalute non avranno un futuro, mi riferisco alle domande che tutti dovremmo farci:
  • ma le crypto stanno davvero funzionando? 
  • ovvero: vengono usate realmente?

Perché alla fine è questo il vero scopo. Sono una moneta di scambio.

Se nessuno le utilizza non può esistere un “guadagnare con le criptovalute” (a meno di trading sul breve periodo, roba che non mi riguarda).

E questo perché il loro valore è solo basato su quanto le persone le vogliono. E chi le vuole se non servono a niente?

Quindi sono giunto ad una conclusione: devo scoprire se e per cosa si possono usare OGGI nel mondo REALE.

Troverai la risposta a questa domanda nelle seguenti righe. Prometto di non annoiarti. 

PS: prenderò sempre Bitcoin (BTC) come riferimento in quanto:

  1. è al momento la criptovaluta più utilizzata per scambi offline e...
  2. è la prima mai creata.

Leggi anche: "A cosa serve Bitcoin?"

Per cosa andrebbe usato Bitcoin

La prima cosa su cui indagare è chiaramente questa, mi son detto. Qual’è il suo utilizzo originario? Rispondere a questa domanda mi avrebbe dato una buona indicazione per la mia ricerca. Ma forse erano solo speranze le mie.

Alla fine l’unica cosa di cui siamo certi è che Bitcoin è nato in risposta a una grande crisi finanziaria.

È quindi una soluzione che risponde ad un bisogno preciso: possedere realmente i propri soldi. Questo è molto bello e siamo tutti d’accordo, ma non contribuisce alla risposta alle mie domande.

Poi ho ragionato sulla sua struttura. Il modo nel quale Bitcoin è stato costruito ci dà indicazioni chiare (grazie Satoshi Nakamoto).
Ve lo dico subito, niente suspance: Bitcoin è stato creato per scambi rari e “grossi”. Per grandi spostamenti insomma, non per comprare la pizza (o due pizze, cit).

Ed è infatti un ibrido tra una riserva di denaro (fatta appunto per rari spostamenti) e una moneta classica.

Allora la domanda sorge spontanea (almeno a me): viene realemente utilizzato per questo? 

Ehmmmm. Difficile saperlo. Sicuramente scambi grossi ce ne sono, ma è difficile capirne la reale entità. Soprattutto con i numerosi movimenti di Trading e tanti altri piccoli scambi che vengono fatti ogni giorno.
Ma a noi comunque non interessa quello. Non ci interessa proprio perché sappiamo già che si può fare.

Si può però utilizzare anche come moneta di ogni giorno? Come tutti vorremmo?

Sì. “Ma come Matteo, non avevi detto che non è stato creato per questo?”

Avete ragione, infatti compiere uno scambio con Bitcoin richiede svariati minuti (o decine di minuti). Non è proprio il modo più efficiente con il quale scambiare denaro.

Ma è stato creato il Lighting Network. Questo magico strumento risolve totalmente questo problema.

Non è lo scopo di questo articolo spiegarti in modo tecnico cos’è questo strumento. Se sei interessato ti rimando ad una Guida che può aiutarti a comprendere meglio.

In pratica il Lighting Network permette di effettuare le transazioni in modo più veloce.
Quanto più veloce? Più veloce di qualsiasi sistema Visa o Mastercard. Il sistema più veloce al mondo.

Bene, non ci resta che sapere dove viene utilizzato Bitcoin al giorno d’oggi. Dato che le potenzialità di utilizzo ci sono.

Per cosa viene utilizzato Bitcoin

Eccoci alla domanda delle domande. Il motivo per cui hai iniziato a leggere questo articolo.

Dove possiamo usare Bitcoin oggi?

Ho scoperto che lo possiamo usare in molti ambiti, più di quanti si potrebbe pensare. In quasi tutti gli ambiti esistenti. Mi spiego.

Se vogliamo prenotare una notte in Hotel con Bitcoin, troveremo sicuramente un albergo che lo utilizza. Se vogliamo mangiare una pizza, troveremo sicuramente una pizzeria con pagamento in Bitcoin. E se vogliamo fare shopping, sicuramente troveremo un modo per utilizzare Bitcoin anche in quel caso. E così via.

Eppure ci sembra un miracolo se passeggiando per le vie del centro ci accorgiamo di un “adesivo Bitcoin”, che serve, appunto, a indicare la possibilità di questo tipo di pagamento.

E il motivo è che, se calcolato in termini assoluti, non ci sono poi così tante attività che lo accettano.

Ma c’è anche un lato positivo (che ti svelo dopo).

Prima vorrei ragionare sul perché le attività dovrebbero accettare Bitcoin, con una lista di motivi.

Perché le attività dovrebbero accettare Bitcoin

Perché no?

Il primo valido motivo è questo. Perché no? Si, lo so che sembra una boutade, ma è il motivo più valido di tutti. Perché non dovrebbero?

Per una attività fornire più metodi di pagamento al cliente non può che portare qualche acquisto in più. Sicuramente non acquisti in meno.

Quindi integrare un’altro valido metodo di pagamento, mostrandosi anche al passo coi tempi, non mi sembra essere una cattiva idea. Inoltre, dato che ancora poche attività (specialmente in Italia) lo accettano, può essere una strategia di marketing a costo zero.

No commissioni del POS

Non si pagano le commissioni del POS ma allo stesso tempo sono transazioni registrate e digitali. Quindi uniscono i punti di forza dei contanti e dei pagamenti elettronici. (di nuovo: Perché no?)

Metodo di pagamento sicurorapido e semplice

È sicuro (basato su blockchain), è rapido (il più rapido) ed è semplicissimo. Basta inquadrare un QR code con il proprio Smartphone ed il gioco è fatto.

Le attività principali che accettano pagamenti in Bitcoin

Prima di iniziare con la lista vorrei riprendere il “lato positivo” che avevo accennato prima. Mi stavo riferendo al numero di attività che lo accettano, e al motivo per cui lo fanno.

Ecco, la verità è che la maggior parte delle attività che hanno preso questa scelta hanno una di queste due caratteristiche: 

  • sono gestite da ragazzi giovani 
  • sono gestite da signori con figli giovani

La conclusione è ovvia, ma la sapevamo già anche prima: le crypto riscuotono successo soprattutto tra i giovani. Come ogni nuova tecnologia. 

E questo perché è positivo?

Credo tu l’abbia già capito. Con il passare degli anni e il cambio generazionale, i giovani di oggi diventaranno gli imprenditori futuri. E le attività pro Bitcoin saranno sempre di più. 

8 grandi marchi che usano Bitcoin

Eccoci arrivati alla parte più noiosa di tutte: il listone delle attività che usano Bitcoin. Ho cercato di includere solo le più grosse, in modo da non creare una lista illeggibile di nomi. 

  1. Mastercard
  2. Visa
  3. Gucci
  4. Microsoft
  5. Paypal
  6. Twitch
  7. McDonalds
  8. Starbucks

In più ecco qui sotto il link per un sito molto utile a riguardo, chiamato CoinMap. Se clicchi qui puoi trovare le attività che accettano Bitcoin in Italia (e in tutto il mondo), anche la più vicina a te.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e soprattutto vi sia stato utile. È stata una ricerca che mi ha interessato molto anche personalmente.

Matteo Raggi

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

Top & Flop

segnali crypto

I migliori guadagni e le peggiori perdite dell'ultima ora

REP
5,09%
2,31%
RGT
2,08%
UNI
1,88%
NCT
1,38%
CHZ
-1,52%
-1,48%
-1,46%
-1,42%
STX
-1,40%

Leggi anche

Buongiorno Crypto venerdì 14 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto giovedì 13 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto mercoledì 12 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto martedì 11 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto lunedì 10 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto domenica 09 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore