BTCSentinel.com
di
13/09/2023, 18:19:00

Nel mondo delle criptovalute, dove purtroppo a volte l'innovazione si intreccia con le truffe, il caso di OneCoin si è distinto come una delle truffe più eclatanti e costose mai perpetrate: una criptovaluta fraudolenta che ha truffato milioni di vittime in tutto il mondo, causando perdite per miliardi di dollari. Ora il cofondatore di OneCoin è stato condannato a 20 anni di carcere.

Ecco i fatti

Karl Sebastian Greenwood, cofondatore di OneCoin insieme a Ruja Ignatova, nota come "la cryptoqueen", è stato condannato a 20 anni di carcere per aver orchestrato questa frode: la sentenza è stata pronunciata dal giudice federale Edgardo Ramos.

OneCoin, fondata nel 2014 e con sede a Sofia, in Bulgaria, è stata commercializzata e venduta attraverso una rete di marketing multi livello (MLM) globale. Le false rappresentazioni di Greenwood, Ignatova e altri hanno portato milioni di vittime a investire oltre $4 miliardi in questa criptovaluta fraudolenta.

Ignatova è attualmente ricercata dall'FBI dopo essere stata inserita nella lista dei dieci più ricercati nel giugno 2022.

La truffa di OneCoin

La truffa di OneCoin è stata elaborata sin dall'inizio. Greenwood e Ignatova hanno usato la notorietà di Bitcoin (BTC) per convincere gli investitori che OneCoin fosse un'opportunità di investimento imperdibile. In realtà, OneCoin non aveva alcun valore reale, e la sua valutazione era stabilita arbitrariamente, non basata sulla domanda di mercato come suggerito.

OneCoin è stato commercializzata attraverso una rete di MLM, con Greenwood come distributore principale. Questo ha contribuito alla rapida crescita della truffa.

La fuga di Ignatova e il coinvolgimento degli Stati Uniti

Nel 2015, Ignatova annunciò l'apertura ufficiale del mercato statunitense per OneCoin durante un webinar online. Questo ha portato molte investitori statunitensi a investire in questa crypto.

Oltre 3,5 milioni di vittime hanno investito in OneCoin, con perdite superiori a $4 miliardi. Questi fondi sono stati utilizzati da Greenwood, Ignatova e altri per finanziare stili di vita stravaganti, tra cui viaggi in tutto il mondo su un aereo privato OneCoin.

La condanna di Greenwood

Karl Sebastian Greenwood è stato arrestato in Thailandia nel luglio 2018 ed è stato estradato negli Stati Uniti per affrontare accuse di frode e riciclaggio di denaro nell'ottobre 2018. Nel settembre 2023, è stato condannato a 20 anni di carcere e multato di circa $300 milioni.

La truffa di OneCoin rappresenta uno dei capitoli più bui della storia delle criptovalute. Ha danneggiato migliaia di investitori in tutto il mondo e alimentando una percezione negativa nei confronti delle criptovalute.

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

Top & Flop

segnali crypto

I migliori guadagni e le peggiori perdite dell'ultima ora

RGT
8,43%
3,88%
ENS
1,88%
CRV
1,82%
GTC
1,72%
-1,29%
ORN
-0,63%
RAI
-0,37%
MIR
-0,34%
MPL
-0,33%

Leggi anche

Buongiorno Crypto domenica 16 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto sabato 15 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto venerdì 14 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto giovedì 13 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto mercoledì 12 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore
Buongiorno Crypto martedì 11 giugno 2024: il Crypto Sentiment delle ultime 24 ore