La crisi di liquidità che ha portato FTX all’operazione con Binance

09/11/2022 11:05:00

Sommario:

Dopo la notizia di ieri di Binance che acquisisce FTX, ecco cosa sappiamo della crisi di liquidità che ha portato a questa operazione shock.

All'inizio di martedì FTX stava cercando di raccogliere capitali esterni con una valutazione da $ 10 miliardi a $ 20 miliardi e poi ha annunciato l'accordo con Binance.

I problemi di FTX hanno cominciato ad emergere domenica dopo che Binance ha dichiarato che avrebbe venduto tutti i suoi FTT (il token dell’exchange FTX) che aveva acquisito con la vendita della sua partecipazione in FTX l'anno scorso.

Questo è avvenuto dopo che era trapelato un documento di bilancio di Alameda, società di Sam Bankman-Fried, CEO di FTX, secondo cui la stessa Alameda deteneva $ 3,66 miliardi in "FTT sbloccati" e $ 2,16 miliardi di "garanzie FTT". Il bilancio trapelato mostrava un totale di $ 14,6 miliardi di attività e circa $ 8 miliardi di passività, che includono $ 7,4 miliardi di prestiti.

Questo e la successiva notizia del blocco dei prelievi da parte di FTX, con circa $ 6 miliardi di deflussi netti nei giorni precedenti a martedì, ha preoccupato e spaventato trader e mercati.

"FTX va bene"

"FTX va bene", si era affrettato a dichiarare Bankman-Fried che poi aveva anche invitato Binance e FTX a "lavorare insieme per l'ecosistema".

Il CEO di FTX Sam Bankman-Fried si era anche gettato a capifitto e portafoglio aperto sulla scena delle donazioni politiche nelle elezioni statunitensi di midterm: si è attestato come il secondo miliardario per donazioni per la causa dei democratici. Bankman-Fried ha donato 39,9 milioni di dollari, di cui 35 milioni a tre diversi comitati di azione politica. Inoltre anche due dei suoi collaboratori in FTX, il suo exchange di criptovalute, hanno donato 29 milioni di dollari.

Secondo quanto dichiara Forbes, Bankman-Fried e il suo exchange FTX sembrano avere disperato bisogno di denaro: i 176 milioni di token Ftx, detenuti da Bankman-Fried attraverso la partecipazione nella sua società di trading Alameda Research, lunedì valevano 3,9 miliardi di dollari mentre ieri pomeriggio, martedì, hanno perso quasi l’80% del loro valore, riducendo drasticamente di quasi 3,1 miliardi di dollari il patrimonio netto di Bankman-Fried.

A questo punto queste donazioni che senso hanno avuto? Tutte le acquisizioni fatte in questi mesi da FTX con il messaggio di “salviamo il mondo crypto”, erano una strategia per aumentare il valore del suo exchange in previsione di venderlo o semplicemente ha fatto il passi più lungo della gamba mettendo in crisi il gruppo?

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

BTCSentinel Telegram

Leggi anche

MATIC e BNB hanno sovraperformato anche dopo il crollo di FTX
Il procuratore generale delle Bahamas afferma che è in corso un'indagine penale su FTX
Segnali Crypto Week 47: crypto nella Bozza di Bilancio 2023, Comitato FTX, analisi del mercato e molto altro
Grayscale afferma che fornire la prova delle riserve minaccia la sicurezza dei suoi clienti
Il domino nel mercato crypto causato dal crollo di FTX: giù Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute importanti
Il CEO di FTX: mai visto un caos come quello lasciato da Sam Bankman-Fried
Wallet Ledger Nano S Plus e Nano X in offerta su Amazon