Prospettive per il 2023: Bitcoin, Ethereum, macroeconomia

06/01/2023 15:54:00

Sommario:

Prospettive per le criptovalute nel 2023: nuovi pericoli e nubi ma ci sono anche luci all'orizzonte di Bitcoin e Ethereum.

Bitcoin

Bitcoin, la principale criptovaluta per capitalizzazione di mercato, ha avuto difficoltà nel 2022, deludendo coloro che credevano potesse agire come protezione contro l'inflazione.

Nel corso del 2023, Bitcoin (BTC) potrebbe incontrare ulteriori ostacoli sia dall'ambiente macroeconomico che dalle sue dinamiche interne, in particolare riguardanti i miners. Ma è possibile intravedere anche alcune luci in fondo al tunnel.

Approfondimenti:

Capitolazione dei miners?

Durante i precedenti mercati ribassisti, i minatori hanno ridotto la loro potenza di hashing fino a pochi mesi dal momento in cui la criptovaluta avrebbe toccato il fondo.

  • Nel 2022 la potenza di hashing del Bitcoin ha stabilito nuovi massimi, proprio come ha fatto durante i primi tre trimestri del 2018.
  • Tuttavia, l'aumento della potenza di hashing, insieme ai costi energetici in aumento, hanno ridotto i margini dei minatori. Questo ha portato una società quotata in borsa che valeva oltre 5 miliardi come Core Scientific a presentare istanza di fallimento.
  • Ciò suggerisce che la potenza di hashing del Bitcoin è probabile che diminuisca nel 2023 mentre molti miner chiudono le loro operazioni, potenzialmente anche vendendo alcune delle riserve di 1,92 milioni di Bitcoin che detengono (valore di 32,3 miliardi di dollari).

Approfondimenti:

Nubi scure

Oltre alla pressione sulle società di mining, il sempre più probabile fallimento di Genesis è una nube scura che aleggia su Bitcoin e sul mercato delle criptovalute (anche se in questo momento non si vedono reazioni di mercato alle recenti notizie).

Anche le richieste di rimborso di Mt Gox per 141.000 BTC hackerati nel 2013 aggiungono incertezza: non è però chiaro quanti di questi clienti sarebbero disposti a vendere considerando le prestazioni di Bitcoin da allora e il declino dello scorso anno.

Approfondimenti:

Speranza nell’halving 2024

Guardandola dal lato positivo, dobbiamo ricordare che la riduzione dell'emissione di Bitcoin (il cosiddetto halving) è prevista per il secondo trimestre del 2024.

È vero, mancano ancora oltre 400 giorni, ma il fatto che sia stato storicamente sempre un fattore rialzista potrebbe portare molti a comprare in anticipo come è accaduto nel 2019.

Le ricompense per i minatori attualmente rappresentano circa lo 0,1% del volume giornaliero di Bitcoin, e questo potrebbe suggerire che l’halving potrebbe avere un ruolo meno determinante sul futuro di Bitcoin rispetto a quello che avranno le situazioni di mercato che lo circondano.

Approfondimenti:

Ethereum

Dopo la transizione di Ethereum (ETH) a proof of stake, il suo prossimo aggiornamento, la fork di Shanghai, permetterà progressivamente a coloro che fanno staking di sbloccare i loro ETH bloccati se lo desiderano.

Ciò potrebbe avere effetti di second'ordine potenzialmente importanti per ETH e per le entità che fanno staking di ETH.

Approfondimenti:

Sblocco rialzista o ribassista?

La fork Shanghai di Ethereum permetterà a coloro che hanno bloccato i loro ETH da anni di ritirarli, ma potrebbe anche portare molti altri a fare staking.

  • I ritiri di ETH saranno elaborati attraverso una coda che consentirà di far uscire un massimo di circa 43.000 ETH sbloccati al giorno (fonte: ethereum.org)
  • Con questi numeri, ci vorrebbe più di un anno per ritirare i 15,91 milioni di ETH bloccati, e questo impedirebbe ritiri di massa e mitigherebbe, spalmandola su un lasso di tempo più lungo, la pressione di vendita.
  • Il fatto che le persone che fanno staking ora possano ritirare, anche se devono far parte di una coda, potrebbe a sua volta incoraggiare più persone a fare staking.
  • Tra le reti proof of stake, Ethereum ha la percentuale più bassa di offerta circolante bloccata e questo dato potrebbe cambiare se le persone inizieranno a fare staking di ETH dopo che questi aggiornamenti saranno lanciati.
  • Infine, se si verifica un aumento della quantità di ETH bloccati, i servizi di staking liquidi come Lido sono destinati a registrare entrate crescenti, il che spiega probabilmente la crescita del 35% della scorsa settimana di LDO.

Macroeconomia

Con l'aumento dei tassi di interesse e la riduzione delle misure di stimolo, la domanda di attività rischiose, come le criptovalute, potrebbe diminuire.

  • Tuttavia, la crescente incertezza geopolitica e la minaccia di inflazione a lungo termine potrebbero sostenere la domanda di attività che vengono considerate "meno peggiori" rispetto al denaro fiat, come oro e criptovalute.
  • Inoltre, se le grandi aziende e le istituzioni continuano ad adottare le criptovalute come parte dei loro investimenti e dei loro processi aziendali, questo potrebbe sostenere ulteriormente la domanda di criptovalute.

In conclusione, il 2023 potrebbe essere un anno difficile per il Bitcoin a causa della pressione su miners e società di mining e dell'incertezza legata a Genesis e Mt Gox.

Nonostante questo, l'avvicinarsi del prossimo halving Bitcoin potrebbe essere un fattore positivo e l'implementazione dei nuovi aggiornamenti di Ethereum potrebbe aumentare l'interesse nell'utilizzo della criptovaluta.

L'ambiente macroeconomico potrebbe influire sulla domanda di criptovalute, ma la crescente incertezza geopolitica e la minaccia di inflazione a lungo termine potrebbero perfino sostenere la domanda di attività lontane dalle valute fiat.

DISCLAIMER
Le informazioni del Sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio e non sono volte a promuovere alcuna forma di investimento o commercio, né a promuovere o collocare strumenti finanziari o servizi di investimento o prodotti/servizi bancari/finanziari.

Migliori guadagni ultime 24h

+29,63%
+25,74%
+24,89%
+21,14%

Valore Top 5 Criptovalute

€ 21.318,00 (-1,22%)
€ 1.514,26 (-1,74%)
€ 303,30 (-1,16%)
€ 0,37 (+0,11%)
€ 0,09 (-2,50%)

Leggi anche

Bitcoin e Ethereum: prezzo in salita e adozione cresciuta del 27% nel 2022
Miners: chi sono, cosa fanno e come estraggono Bitcoin
Bitcoin: si tratta davvero di una bull run? Analizziamo la situazione
La battaglia delle blockchain layer-2 su Ethereum
Bitcoin, la principale criptovaluta del mercato, sfiora i 19000 dollari
Wallet criptovalute: quale dovrei scegliere?

Wallet criptovalute: quale dovrei scegliere?

Se la domanda che ti stai facendo e quale sia il miglior wallet criptovalute da scegliere, devi sapere che dipende da cosa devi fare con le tue criptovalute.

Leggi l'articolo completo